Seleziona una pagina
Parlando di autunno, genitorialità e fallimento
28 Settembre 2022

Osservo le foglie cadere e capisco che, per l’albero, quello che noi chiamiamo fallimento è l’unica possibilità di rinascere. 

Cosa dovremmo imparare dall’autunno, se non ad abbracciare il cambiamento?

Scrivo oggi, in un giorno che, per la mia famiglia, è di lutto. 

La perdita di una persona cara porta con sé rumore e silenzio. Il telefono che suona, le parole degli altri, i preparativi, sono un fermento che fa rumore e che forse è necessario, all’inizio. 

Ma poi, dopo qualche giorno, quel rumore cessa. Come quando le foglie smettono di cadere e il loro fruscio diventa muto. 

La natura sceglie di cambiare in silenzio. Lo fa di nascosto, dentro di sé, e solo quando è pronta mostra, spesso inaspettatamente, i frutti della sua rinascita. 

Come l’albero, anche io, come madre, scelgo di abbracciare il cambiamento. 

Osservo la natura che cambia, accolgo i segnali che mi giungono dall’universo e che mi mostrano la strada. Non quella giusta. Quella giusta per me, in questo momento. 

Negli ultimi anni ho parlato con tante madri e la frase che colgo più spesso è “non ce la faccio più”. 

“non ce la faccio più”

Cosa vogliamo dire, come madri, quando diciamo così?

Che siamo pronte a mollare? 

Che siamo stanche e vorremmo aiuto?

O che siamo pronte a cambiare? 

Come madri, il nostro “non ce la faccio più” è talmente quotidiano che nessuno lo ascolta più.

Non solleva domande, dubbi, preoccupazioni.

Non solleva nemmeno solidarietà, perché nella narrazione tossica in cui ci siamo infilati (tutti, madri e padri, uomini e donne), il non farcela non è davvero contemplato, è ancora visto come una resa. 

Ma ammettere di “non farcela” è invece, secondo me, segno di grande coraggio. 

Perché, diciamocelo, ammettere di non farcela significa riconoscere che, per noi, la vecchia modalità non va più bene. Significa che, come l’albero, siamo pronti a lasciar cadere alcune foglie e a trovare un nuovo modo di essere. Un modo diverso di farcela. 

Riconoscere che “non ce la facciamo più” è SENTIRE che siamo pronti per essere diversi. OSSERVARE che è il momento di spogliarci delle aspettative altrui e avere FIDUCIA nella nostra vera essenza, nella nostra unicità, nel fuoco che abbiamo dentro. E INTUIRE che possiamo percorrere, insieme ai nostri figli, una nuova strada. Quella che, tra qualche tempo, permetterà all’albero di FIORIRE nuovamente. 

Tuo figlio ti sembra goffo? Ecco cosa puoi fare in questo caso

Se tuo figlio inciampa spesso, non e’ coordinato o fa cadere tutte le cose è probabile che soffra di un disturbo molto comune tra i bambini noto come disprassia. La disprassia e’ un disturbo della coordinazione motoria che si presenta nei bambini sotto molteplici...

Perché dovresti preoccuparti di stimolare il tuo bambino al movimento?

Un bambino trascorre a scuola 8 ore ogni giorno delle quali almeno 7 seduto, tra l’altro spesso in posizioni completamente sbagliate per il corretto sviluppo della colonna vertebrale. I banchi scolastici, come tutti sappiamo, non sono ergonomici e costringono tuo...

Cos’è Coordinazione Facile e come può aiutare il mio bambino?

Coordinazione Facile è la soluzione per bambini di età compresa tra 6 e 10 anni che mostrano problemi di coordinazione motoria, pigrizia o scarsa attitudine al movimento e/o goffaggine, e hanno bisogno di aiuto per essere meno impacciati e risolvere problemi collegati...

Qual è l’età ideale per intervenire e correggere i disturbi di coordinazione?

Tra i sei e i dieci anni di età i bambini dovrebbero essere stimolati attraverso degli allenamenti variati e a indirizzo polisportivo, questo per permettere loro di ampliare il più possibile le competenze motorie di base. Per questo, l'obiettivo dell’allenatore in...

Cos’è la disprassia?

La disprassia e’ un disturbo della coordinazione motoria che si presenta nei bambini sotto molteplici forme e si stima che ne soffra il 5-6% della popolazione infantile. Il bambino disprassico riesce ad eseguire movimenti con un elevato dispendio energetico e con poca...

Cos’è la coordinazione motoria?

La coordinazione motoria è la capacità che permette di eseguire un movimento corporeo in modo efficace e con il minor dispendio energetico. Coordinare significa realizzare un movimento finale in modo armonico ed equilibrato. Le capacita' coordinative comprendono...

Tra chiusure e pandemia, esiste una alternativa all’isolamento totale per il tuo bambino?

Dire che sulla questione vaccini per i minori c'è un ampio dibattito è un eufemismo. Non è nostra intenzione indagare le ragioni di una o dell'altra fazione ma certamente, con l'introduzione del super greenpass, le cose per gli adolescenti si fanno parecchio...